a proposito dell'isola di Ponza

 

reportage 2 , festa di San Silverio e tradizioni diverse


 

lungomare (festa S.Silverio)

 

La foto serale è stata effettuata in occasione della ricorrenza annuale in memoria di San Silverio che fu papa per circa un anno (536-537).

Originario di Frosinone e figlio di un altro antico papa (Ormisda), Silverio fu eletto pontefice nel giugno 536 grazie anche all'interessamento del re goto Teodato ma poco dopo ebbe dei contrasti con i bizantini e particolarmente con il noto Belisario. Alla fine di complesse vicende fu sostituito dal nuovo pontefice Vigilio ed isolato nell'isola di Palmaria  (Palmarola) dove morì l'11 novembre 537. Successivamente le sue spoglie furono venerate dai ponziani. La chiesa di S.Maria di Ponza fu però attaccata da mori nell'anno 813 e della sepoltura papale si sono perse le notizie.  San Silverio è l'unico papa figlio di un altro papa (Ormisda si era infatti regolarmente sposato prima di diventare alto prelato). Entrambi i papi sono patroni di Frosinone.


antico volume a proposito di San Silverio e S.Ormisda

La festa di San Siverio (molto sentita dai ponzesi) inizia in genere il 9 giugno e termina il 20 giugno. In genere nella mattinata del 13 giugno nella vicina Zannone vengono raccolti tralci di mirtilli per i tanti decori della ricorrenza. Oltre ai riti religiosi ed alle consuete tradizioni delle feste locali (luminarie, fuochi d'artificio ecc), va riferito che i garofani rossi e specialità culinarie hanno un ruolo importante nella nota festa di Ponza.

 

costa dell'isola, c.d frontone foto ©   Gi. P. 2008


la spiaggia del frontone in altra foto di G.P.

 

porto turistico  , foto ©   Gi. P. 2008

Altre tradizionali manifestazioni sono la Processione del Corpus Domini, la festa della Madonna della Civita, la festa dell'Assunta ed a dicembre quella dell'Immacolata Concezione.

I mercatini settimanali si tengono invece il martedì ed il mercoledì.

Gastronomia: a parte l'interesse per i conigli ed ovviamente le specialità del mare, a Ponza e Ventotene i legumi costituivano e costituiscono anche ai tempi odierni, degli ottimi primi piatti. E fra queste sono tradizionali la zuppa di cicerchie e quella di buone lenticchie. Quest'ultime sono famose nella vicina isola di Ventotene. Con le fave invece si fa talora una purea. A Ponza un piatto tradizionale è "u cuniglie senza ‘e ‘rrecchie " (fave lessate, pomodoro, olio). I vini ponzesi in diversi casi sono introvabili perchè prodotti in genere per uso familiare nelle piccole vigne di Punta del Fieno, Frontone, Faraglioni, Forna. Sono chiamati i vini delle quattro F .

 

un taxi locale

 

a passeggio

 

tutte foto di Giuseppe Pavone, diritti riservati  



REPORTAGE 1

 

 

isola di Santo Stefano

 

HOME