Lazio sud: vino e vigneti

 


foto © Stanisa Martinovic - FOTOLIA


 

Come è noto il Lazio, dai tempi dei tempi, ha buone tradizioni in tema di vigneti e di vini. E nel sud della regione non possono ovviamente mancare grandi qualitą di vini.

Iniziando poco più a sud di Roma, a parte i noti prodotti dei Castelli, di Monteporzio Catone e Velletri, i primi interessanti vitigni sono a Gallicano e Zagarolo. In queste località si produce lo "Zagarolo doc ". Della zona circostante sono anche il "Genazzano doc " e, più all'interno, il "Cesanese" di Affile. Per la provincia di Roma va comunque segnalato che a Colonna c'è particolare interesse per l'uva da tavola ed infatti vi si tiene annualmente anche una sagra.

Addentrandosi in Ciociaria il vino piè celebre è invece il "Cesanese del Piglio". Si tratta di un buon rosso che ha acquisito la denominazione di origine gią dal 1973 ed i cui vitigni si estendono, oltre che a Piglio, anche nelle località vicine ( Serrone, Anagni, Paliano ecc.).


foto archivio APT Frosinone

Altre qualità della provincia di Frosinone sono: il "Cabernet" di Atina (introdotto anni fa da una famiglia di agricoltori) ed a questo si è poi aggiunto l'Atina Semillon. Ancora: la "passerina frosinate" prodotta con uve locali, il Torre Ercolana di Anagni ecc.

In provincia di Latina meritano sicuramente di essere menzionati: il vino prodotto nei fertili terreni dell'Agro Pontino (Aprilia doc), il bianco di Cori realizzato anche con uve "Bellone" ed il rosso sempre di Cori ottenuto invece da altri vigneti spesso autoctoni (esempio il "buono nero di Cori" ) . Qualche volta nell'agro pontino sono prodotti vini anche con uve Syrah.

Vitigni caratteristici della provincia di Latina sono considerati:  il Greco (giallo o moro), il Bombino, l'Arciprete bianco ecc.

Sul litorale va senz'altro segnalato il vino del Circeo (anche qui doc) talora anche rosato. Nei pressi si produce anche il moscato di Terracina che si ottiene pure dal trattamento di uve coltivate nella zona fin dal 1600. Non manca qualche vino nell'Isola di Ponza.

Va comunque citato lo storico cčcubo (cecubum) che aveva molto successo fra gli antichi romani ed alcuni dei pił celebri poeti latini (che accennavano ad avite cantine ed alle vicende dei tempi, inclusa Cleopatra).

Tale vino era prodotto nell'ager Caecubus (Formia,Terracina ecc.) e poi in fase più tarda un'area più ristretta nella zona di Fiuggi. Attualmente il cčcubo ha un seguito con alcuni omonimi vini prodotti in alcune campagne del Lazio meridionale.





il francobollo del 2013 dedicato al Cesanese del Piglio
 

 

gastronomia Lazio meridionale

olio

erbe ed odori

vini Lazio meridionale
alcune etichette di vini del Lazio meridionale (selezione casuale dal web) ed in basso di Ponza



RIEPILOGO PROVINCIA FROSINONE vini doc: diversi qualità del vino di Atina e vini bianchi/rossi di Genazzano) e poi vini docg : Cesanese del Piglio

RIEPILOGO PROVINCIA LATINA e confini provincia ROMA vini doc : Circeo bianco/rosso/rosato; Circeo San Giovese/Trebbiano; Cori bianco/rosso; Merlot,  Sangiovese e Trebbiano di Aprilia; poi Velletri bianco/rosso; vini Velletri bianco/rosso/rosato


anche gli antichi tram di Roma sono stati utizzati nel 2013 per promuovere il vino

  

 

 

INDEX